!!! SOSTIENICI !!!
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.

 

...

...GESU' TI ASPETTA !!!
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.
!!! SOSTIENICI !!!
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.
BENVENUTO
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.
!!! TORNA A TROVARCI !!!
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.
!!! SOSTIENICI !!!
VISITANDO IL NOSTRO SITO WEB L'UTENTE ACCETTA CHE STIAMO UTILIZZANDO I COOKIE PER GARANTIRE LA MIGLIORE ESPERIENZA.

 

LA STORIA DELLA NOSTRA PARROCCHIA

GALLERIA IMMAGINI

 

Attraverso la "memoria" dei ricordi, ricostruita con foto di repertorio rese disponibili da alcuni Parrocchiani, ripercorriamo la storia e la vita della nostra Parrocchia dal suo primo giorno di vita rivolgendo un grazie a coloro che hanno reso disponibili le informazioni e foto con cui il nostro caro Agostino Stagnì ha potuto mettere insieme le tessere disperse di un meraviglioso mosaico divino.

"La parrocchia è stata eretta il 18 ottobre 1989 con decreto del Cardinale Vicario Ugo Poletti ed è stata affidata al clero diocesano. Il territorio parrocchiale, con decreto del Cardinale Vicario Camillo Ruini del 3 luglio 1993, è stato determinato entro i seguenti confini: Via Cristoforo Colombo - Via di Decima fino al Tevere - Tevere - Via Valchetta Rocchi - Via Oceano Pacifico lato destro - Via Cristoforo Colombo". Il primo parroco è stato Don Stefano Alberici (dal 1993 al 2000, foto), la parrocchia era popolata da appena 150 famiglie (nel 1993) fino a raggiungere il numero di 1300 (nel 1996) con un popolazione di circa 2500 abitanti. In una cappellina in prefabbricato messa a disposizione, situata in fondo a viale Città d'Europa (entrando da V.le Oceano Pacifico verso il Centro Commerciale, subito a destra), e segnalata da una statua bianca della Madonna, venne celebrata per la prima volta la S. Messa nella notte di Natale alle ore 23:30 (24 Dicembre 1993). Dopo tre anni, nella Domenica del 29 Settembre 1996 alle ore 19:00, in occasione della festa della Parrocchia, S.E. Mons. Clemente Riva inaugurava l'edificio della sede provvisoria della Parrocchia, che successivamente sarebbe diventata la sede diocesana del movimento GAM (Gioventù Ardente Mariana). Don Stefano, tra le sue attenzioni ai fedeli, manifesta particolare sensibilità alla 3^età facendo nascere il Gruppo Anziani.

La conoscenza della storia della Parrocchia continua e riparte dalla prima esperienza che la Comunità non aveva mai fatto e alla quale non era preparata: il suo Parroco Don Stefano lasciava la Comunità per fine mandato.

Il suo successore Don Paolo Giobbe (dal 2000 al 2002) arrivò a Settembre del 2000 per guidare il cammino della comunità affidatagli che stava crescendo per conoscere sempre più e rafforzare la sua comunione con Dio, per esserne testimonianza tra la gente.
Un mandato breve il suo, di cui al momento non abbiamo foto e testimonianze nei nostri archivi (chi ne avesse ci scriva), che fece comunque da apri porta per avviare la realizzazione del progetto per la costruzione della sede definitiva della Chiesa in Via Amsterdam.
In una delle foto d'epoca in nostro possesso, Don Paolo Giobbe concelebra la S. Messa nella chiesa provvisoria insieme al suo successore.


"Il terzo successore Don Francesco De Franco (dal 2002 al 2012) arrivò a Settembre del 2002 per proseguire il cammino della comunità e prepararla a vivere nuove esperienze comunitarie e dare inizio a nuovi progetti, dove ognuno avrebbe messo a disposizione il suo contributo. Nacque il GRUPPO CARITAS e a fine del 2003 arrivò la notizia che, nel corso del 2004, sarebbero iniziati i lavori di costruzione della chiesa e del nuovo complesso parrocchiale (300 posti a sedere, 50 nella cappellina, campi per le attività sportive, diverse aule per le catechesi, l'oratorio e una sala polifunzionale).
Papa Benedetto XVI consacrò la Chiesa il 10 Dicembre del 2006, con la larga partecipazione di tutta la Comunità parrocchiale e i cittadini del territorio. Nella sua omelia, ci sono due momenti in cui ci ricorda che "....la parola di Dio non è soltanto parola..." e "...la Chiesa esiste perchè in essa incontriamo Cristo il Figlio del Dio vivente...".
Queste parole vogliono, e devono, aiutarci a comprendere che nel cammino che la Comunità compie, anche nei momenti di disorientamento, non perda mai di vista la reale finalità per cui è al servizio degli altri, sempre con spirito di accoglienza delle persone e delle diversità di pensiero.
La nostra madre celeste Stella dell'Evangelizzazione non si è mai spostata dai nostri orizzonti, spesso siamo noi che ci siamo distratti e l'abbiamo persa di vista.
La Parrocchia deve essere luogo accogliente con le porte aperte a tutti, verso chi si avvicina per la prima volta e a chi ritorna "nella sua comunità" per proseguire il cammino di incontro con Cristo, insieme.
Il nuovo complesso contribuì ad accogliere la presenza di tanti bambini che, cresciuti, furono fucìna della presenza di giovani animatori delle diverse attività parrocchiali, guidata dal vice parroco Don Francesco Annesi".

La conoscenza della storia della Parrocchia continua il suo cammino in cui la Comunità si ritrova a fare, per la prima volta, una nuova esperienza di maturazione attraverso cambiamenti rispetto al passato.

"Il 4° successore Don Marco Vitale (dal 2012 al 2018, vedi foto) arrivò a Settembre del 2012 per guidare una Comunità, costruitasi e cresciuta, diventata una presenza e testimonianza nel territorio, per i bambini e fino alle giovani coppie.
Alcune attività, oltre alle caritatevoli della Caritas Parrocchiale, hanno proseguito la loro opera di iniziazione e formazione cristiana, dal catechismo dei bambini, in preparazione ai sacramenti, alla preparazione dei battesimi, alle quali sono state avviate due iniziative: l’Adorazione Eucaristica permanente e la crescita del movimento di Azione Cattolica dei Ragazzi.
I cambiamenti in ogni parrocchia, seppur creino disorientamenti alle persone, sono le prove di Dio che ogni cristiano deve cogliere per crescere nel discernimento e nella consapevolezza di essere sempre accogliente, saper accettare la diversità degli altri e per ricordarci, e mai dimenticare, la finalità per la quale ciascuno è chiamato, nella sua Chiesa, a servire gli altri nel nome di Dio.
Il mandato di Don Marco Vitale è terminato in anticipo a Giugno del 2018”.

La storia della Parrocchia, che dura da oltre due decenni durante i quali la Comunità ha continuato il suo cammino di conoscenza di Dio e di comunione tra le persone che la vivono, arriva ai giorni nostri per continuare a scrivere nuove pagine.

"Il 5° successore è Don Vincent Pallippadan (dal 1 Settembre 2018), dell’Ordine degli Oblati Figli della Madonna del Divino Amore di Roma e con precedente incarico di Rettore del Seminario del Divino Amore, è stato nominato dal Vescovo con il nuovo incarico di Parroco di Santa Maria Stella dell’Evangelizzazione e si è insediato dal 1 Settembre 2018, per guidare la nostra Comunità.
Alle prime relazioni di conoscenza dei suoi collaboratori e delle persone che hanno voluto già incontrarlo e conoscerlo, e alle visite fatte ai malati per portare loro la comunione, insieme ai ministranti straordinari dell'eucarestia, Don Vincent ha fatto vivere il primo ritiro spirituale preparato con i catechisti, presso il Santuario del Divino Amore, ai ragazzi della nostra Comunità pronti a ricevere il sacramento della Cresima.
Durante la messa delle 10:00 di Domenica 7 Ottobre, il Vescovo Ausiliario del Settore Sud - Don Paolo Lojudice ha celebrato il rito di affidamento della Parrocchia a Don Vincent ed il sacramento della Cresima a 8 ragazzi ed 1 adulto, della nostra comunità parrocchiale.
Il messaggio di Don Vincent rivolto a tutti i parrocchiani e a coloro che vorranno riprendere a camminare con noi, dal giorno del suo arrivo tra di noi, è di collaborare insieme a lui affinchè la Chiesa sia luogo aperto che accoglie, dove ognuno, in un cammino di comunione, cresca capace di saper discernere e accettare la diversità degli altri, per servire il prossimo nel nome di Dio.
Nel primo incontro del neo Consiglio Pastorale costituitosi, Don Vincent ha presentato i suoi confratelli che lo affiancherannoi: Don Joseph Nguyen (Vicario Parrocchiale) e Don Mejo Koreth, e le responsabilità loro affidate, e condiviso con i parrocchiani convocati le altre responsabilità per lo svolgimento delle attività esistenti: segretario Consiglio Pastorale, catechismo, animazione liturgica (lettura, canti e ministranti), decoro altare e sacrestia, Caritas, Azione Cattolica Ragazzi".